Live and don’t let leave

“Esiste un rimedio che… in pochi anni renderebbe tutta l’Europa… libera e … felice. Esso consiste nella ricostruzione della famiglia dei popoli europei, o in quanto più di essa riusciamo a ricostruire, e nel dotarla di una struttura che le permetta di vivere in pace, in sicurezza ed in libertà. Dobbiamo costruire una sorta di Stati Uniti d’Europa.”

Sir Winston Churchill

Queste parole furono pronunciate a Zurigo nel 1946, un anno dopo la fine della Seconda guerra mondiale, quando comincia a farsi strada l’idea che sia necessario debellare tutti i nazionalismi europei per scongiurare i pericoli derivanti dai conflitti.

Dicembre 2019. Boris Johnson vince le elezioni e il Regno Unito conferma la sua intenzione di uscire dall’Unione Europea. Tra i sovranisti c’è soddisfazione perché vedono in Brexit l’inizio della fine dell’Europa unita; ma anche tra alcuni europeisti c’è compiaciuta rassegnazione per l’uscita ormai inevitabile dall’UE di uno Stato che, a dispetto delle parole di Churchill, non ne ha mai fatto parte del tutto.

Personalmente sono dispiaciuto per la scelta del popolo britannico di andare per la propria strada.

Continuo a pensare che gli Stati Uniti d’Europa siano il sogno politico più grande che l’umanità abbia mai avuto e che smettere di crederci non renda le nostre vite migliori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...